Sei in: Home » Io proprio Io » Gaia Benassi

Gaia Benassi

Gaia Benassi

Attrice ferrarese, tra le protagoniste della quarta edizione della rassegna teatrale “Storie di Donne” con il suo spettacolo Costruzione in sì, diplomatasi all’Accademia dell’Antoniano di Bologna, inizia a lavorare in teatro. I primi anni la vedono collaborare con Montagna, Cantoni, Ronconi. Si trasferisce poi a Roma dove collabora con registi del calibro di Perlini, Marfella, Moretti, Damiani. Dal 2006 inizia una proficua collaborazione con Nanni e Kustermann sia come attrice sia come aiuto regista in numerosi spettacoli. Nel 2007 dall’incontro con Luciano Melchionna nasce una collaborazione che la vedrà per anni nei panni di interprete e aiuto regia in diversi progetti: fra tutti, Dignità Autonome di Prostituzione. Le ultime esperienze teatrali la vedono collaborare con Alessandro Gassmann come attrice assistente alla regia per lo spettacolo Qualcuno volò sul nido del cuculo e con Gianluca Merolli come interprete in Ophelia. Per il cinema ha recitato, tra gli altri, in Da zero a dieci di Luciano Ligabue, La bellezza del somaro di Sergio Castellitto. 

 


Il tratto principale del tuo carattere.
La pazienza.
Il tuo principale difetto.
La trasparenza, nel senso che non riesco a dissimulare il pensiero che mi passa dentro. 
La qualità che preferisci in una donna? 
La spontaneità 
E in un uomo? 
La cura e l’attenzione. 
Cosa ci vuole per esserti amico?  
L’ironia.   
Cos’è la felicità?
La felicità per me è una cosa piccola, che se non stai attenta non riesci a cogliere mentre ti passa affianco.   
L’ultima volta che hai pianto?
Ieri, guardando una puntata di Grey’s Anatomy.
Di cosa hai paura?
Di un inasprimento del razzismo e dell’intolleranza.
Canzone che canti sotto la doccia?  
Minuetto
Musicisti o cantanti preferiti? 
Vasco Rossi, Mia Martini, Pink Floyd, Amy Winehouse.
Poeti preferiti? 
Alda Merini, la Gualtieri, Montale.
Autori preferiti in prosa?
Baricco, Roth, Stephen King.  
Libri preferiti. 
Cassandra della Wolf, Oceano mare di Baricco, La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo della Niffenegger.
Attori e attrici preferiti.
Jack Nicholson, Maria Paiato, Judi Dench. 
Chi potrebbe interpretarti sul grande schermo?    
Mi piacerebbe Julianne Moore. 
Film preferiti.
Jesus Christ Superstar, La favorita, Il divo, Tootsie.
I tuoi pittori preferiti. 
Klimt, Van Gogh, Botero. 
Il colore che preferisci.
Verde. 
Se fossi un animale, saresti? 
Un felino, però con l’ottimismo di un cane. 
Cosa sognavi di fare da grande? 
La ballerina. 
L’incontro che ti ha cambiato la vita? 
La mia insegnante di Filosofia delle Superiori perché è stata anche la mia prima insegnante di Teatro. 
La persona a cui chiederesti consiglio in un momento difficile?
Mia madre. 
Quel che detesti più di tutto.
La violenza.
Quanto tempo dedichi alla cura del tuo corpo?   
Come attività fisica zero perché sono la persona più pigra del mondo, invece come cura personale il giusto.
Piatto preferito.
Cappellacci di zucca.
Il profumo preferito.
Il glicine a primavera.   
Il fiore che ami.
Il girasole.  
La tua stagione preferita? 
Estate.  
Il paese dove vorresti vivere?
Su un’isoletta greca.
In quale epoca ti sarebbe piaciuto vivere?
Mi sarebbe piaciuto conoscere Gesù.
Personaggi storici che ammiri di più. 
Alessandro Magno, Gandhi.
Personaggi storici detestati. 
Hitler e tutta la sua cricca.    
Cosa faresti per sostenere ciò in cui credi? 
Resisterei e resisto. 
Chi è il tuo eroe vivente? 
Oggi Simone, il ragazzino di Torre Maura, che da solo ha avuto il coraggio di sostenere le proprie idee. 
Il tuo sogno ad occhi aperti? 
Avere un teatro mio. 
Il tuo rimpianto più grande? 
Non aver fatto un’esperienza all’estero significativa quando era ora di farla.
Cos’è l’amore?  
L’amore per me è continuare ad esserci per le persone che hai scelto, nonostante tutto. 
Stato attuale del tuo animo.
Turbolenze in atto.
Il tuo motto.
“L’amore può morire, ma non uccide”.
Come vorresti morire?
Vecchia, nel mio letto, con attorno le persone che amo, come è successo al mio bisnonno. E con l’animo in pace.  
 

Claudia Mangione - foto di Marcello Norbert  


Gaia Benassi L'intervista della settimana
Gaia Benassi

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising